Ricordi – Quando Taibi fece “impazzire” Ferguson e Manchester

L’inizio è stato disastroso. Poi De Gea è riuscito nelle ultime partite a riscattare le difficoltà dei primi mesi, e si sta cercando di consacrarsi numero uno del Manchester, posto in passato occupato anche da portieri non propriamente fenomenali. «Mi rivedo un po’ in lui». Uno di questi è tornato a farsi sentire proprio qualche giorno fa, tre anni dopo aver appeso scarpini e guanti al chiodo. Piacenza, Milan, Atalanta, Reggina… sicuramente in tanti ricorderemo i numeri di Massimo Taibi, che oggi compie 42 anni, con queste squadre. Ma in pochi ricorderanno della sua sfortunata avventura al Manchester United.

Ebbene sì. Taibi fu un Red Devil. Era l’estate 1999, e il portiere siciliano era in forza al Venezia: alle spalle un’ottima salvezza appena raggiunta coi lagunari, tante belle annate col Piacenza e qualche occasione persa col Milan. Improvvisa, arrivò la chiamata di Ferguson: lo United, neo-eletto campione d’Europa, aveva scelto lui come sostituto di Peter Schmeichel. Un’occasione irripetibile. Taibi non ci pensò su due volte, e vola Oltremanica. Già all’esordio ufficiale fece parlare di sé. Ad Anfield Road si giocava Manchester United-Liverpool, e il portiere siciliano si presentò nel peggiore dei modi. Cross alto dalla trequarti in area, uscita a farfalle e palla regalata a Hyppia, libero di incornare. La gogna mediatica era pronta a mangiarselo, ma nella ripresa, ecco la riscossa. I suoi miracoli si alternarono uno dietro l’altro, e il 3-2 finale per i suoi fu anche merito suo, tanto da essere nominato “Man of the match”.

Ma per il povero Massimo, il peggio doveva ancora venire. Pochi giorni dopo ci fu la partita col Southampton, e il portiere siciliano si rese protagonista di una delle papere più assurde di sempre: “mozzarella” centrale di Le Tissier, Taibi si accascia goffamente e il pallone gli sguizza sotto le gambe, rotolando lemme lemme in fondo alla rete. È l’inizio dell’inferno: diventa il “cieco di Venezia”, si gioca la fiducia di Ferguson e viene relegato in panchina. A dicembre, partecipa alla Coppa Intercontinentale, e la vince anche. Ma non vede più il campo, al suo posto c’è Bosnich. E così a gennaio è tempo di tornare in Italia.

Peccato per l’occasione sprecata. Il rammarico più grosso è per lo scarso affidamento che fece su di lui Ferguson. Proprio quella fiducia che invece lo scozzese ora pare avere con De Gea: «All’inizio ha avuto le sue difficoltà, ma ora sta avendo maggiore fiducia. E così sta dimostrando il suo valore» commenta l’ex portiere siciliano. Chissà, forse se Fergie avesse avuto un po’ più di pazienza, per Taibi l’Inghilterra sarebbe stato altro. Invece ci furono solo 4 disastrose partite, che tutti i tifosi dei Red Devils ben ricordano, tanto che il Times ha eletto Taibi peggior portiere della storia della Premier.

Poco importa per gli inglesi se in Italia Taibi ha fatto bene più o meno ovunque sia stato. Poco importa se è ricordato da tanti tifosi per la cattiveria e il carattere con cui scendeva in campo. Poco importa se qua in Italia è ricordato anche per lo storico gol che segnò di testa in Reggina-Udinese del 2001: calcio d’angolo a pochi minuti dal termine, incornata vincente sul primo palo e urlo liberatorio verso la panchina, nella speranza che anche quella sua giocata potesse aiutare i suoi a salvarsi. Ricordiamoci di lui così, con quell’immagine e quel numero, per quella sana follia da portiere con cui stava tra i pali, per quei salti da gatto con cui volava a togliere il pallone dall’incrocio. Auguri Massimo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...