Le critiche di Belfast allo stemma dell’Irlanda

2016-03-03_new_17351365_I3

La nuova maglia irlandese in vista degli Europei divide, e se lo stemma disegnato per le amichevoli pasquali della squadra di Martin O’Neill passa quasi inosservato a Dublino, a Belfast monta la rabbia di alcuni giornali. Il badge infatti celebra il centenario della Easter Rising, la rivolta di Pasqua che nel 1916 rappresentò il primo tentativo irlandese di rendersi indipendente dalla Gran Bretagna, soppressa nel sangue dopo pochi giorni. Un evento che nella Repubblica irlandese si preparano a ricordare da mesi, scegliendo di coinvolgere pure il calcio con un semplice riferimento alle date: 1916-2016.

Nulla di particolare, si direbbe, qualche cifra appuntata sulla maglia come capita spesso di vedere nel calcio, spesso senza farci neanche troppo caso. Chi invece ha reagito diversamente è stato il Belfast Telegraph, il più diffuso giornale in Nord Irlanda, di tradizione protestante e unionista. Lo stemma della FAI è finito persino in prima pagina settimana scorsa, indicato apertamente come un vero e proprio «errore». «Giocatori e dirigenti spesso chiedono che la politica rimanga fuori dal calcio. Per questo è particolarmente deludente che la squadra della Repubblica d’Irlanda abbia deciso di indossare una maglia che commemora il centenario della Easter Rising».

CcnNJJMWwAAHAo9

La divisa sarà utilizzata soltanto per due partite, le amichevoli contro Svizzera e Slovacchia in programma il 25 e il 29 marzo, proprio a racchiudere il week end di Pasqua, fulcro delle celebrazioni del centenario. Ma per il direttore del Belfast Telegraph il logo è simbolo «della miopia che abbonda nella Repubblica rispetto a come è vista la Rivolta di Pasqua». Quell’insurrezione, infatti, non ha soltanto dato una spinta netta verso l’indipendenza irlandese, ma ha anche portato «all’amara guerra civile, e a un sentimento diffuso tra molti protestanti che il nuovo stato sarebbe stata una casa fredda per loro, portandoli a cercarsi una nuova vita a nord del confine». Oltre a ricordare, poi, che la Uefa vieta l’utilizzo di simboli politici e religiosi, l’editoriale tira in mezzo James McClean, giocatore irlandese in quota Premier che si rifiutato di indossare il papavero in onore dei morti dell’esercito britannico, «perché si rendeva conto che ciò era diventato un simbolo politico. Prenderà la stessa decisione con queste nuove maglie?».

Più piccato è invece il commento di Nelson McCausland, parlamentare membro del Dup, il partito unionista, che sempre sul Belfast Telegraph ha preso di mira «il sostegno acritico della ribellione di Pasqua da parte del governo di altri nella repubblica irlandese, FAI compresa», la cui narrativa ha avvicinato molti giovani all’Ira e al terrorismo repubblicano nel corso del Novecento. «È la squadra di un altro Paese, per questo è materia di un altro Paese. Tuttavia, la gente del Nord Irlanda ha sofferto e continua a soffrire della violenza di chi vede se stesso come successore dei ribelli del 1916».

 

Ma le critiche di Belfast a Dublino quasi non sono arrivate. Anzi, ci si gode l’attesa dell’Europeo e le amichevoli che la Green Army dovrà giocare, prima godendosi la libertà di poter mettere ciò che si vuole sulla propria maglia, poi pregustando la campagna francese, che sarà accompagnata da una divisa che già piace. Lì lo stemma che commemora l’Easter Rising non potrà essere usato (proprio per la sua connotazione politica), ma la maglia presentata settimana scorsa da Umbro ha già messo l’acquolina in bocca a molti. La stampa tono su tono e il colletto arancione richiamano inevitabilmente gli Anni Novanta, epoca in cui il pallone in Irlanda è esploso grazie ai Jack’s Heroes, la squadra allenata da Jack Charlton incensata anche da una canzone dei Pogues. Nella speranza – dura, ma non impossibile – di incrociare per le vie francesi anche il Nord Irlanda. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...