Uno stadio in divisa: c’è il derby Corea del Nord-Corea del Sud

Embed from Getty Images

E’ passata via nel quasi totale silenzio dei media italiani, ma la gara tra Corea del Nord e Corea del Sud di calcio femminile meritava almeno un’occhiata. Perché era dal 1990 che non si giocava una partita tra le due nazionali a Pyongyang, e da queste parti il football delle donne si gioca a livelli altissimi e con buon seguito. Il pallone rotola lungo il confine dei due Stati catalizzando le frizioni di sempre, ma pure inconsueti gesti di stima: capita che calciatori del Nord diventino stelle nel campionato del Sud, o che talvolta si tifi anche la nazionale rivale in gare di qualificazione. Ma mai, chiaramente, quando c’è Nord contro Sud, match che assorbe odori e profumi che vanno ben oltre quelli dell’erba del campo da calcio. Specie nei giorni del quinto test missilistico nucleare di Kim Jong-un, e delle esercitazioni congiunte tra americani e arma di Seul. 

Questa la premessa. Il resto lo raccontano le immagini dei 40mila tifosi che hanno riempito l’impianto della capitale nord coreana, dove dei rivali del Sud sembra non ce ne fossero molti. Scene di una passione che straborda pur rimanendo sempre fissa al suo posto in tribuna, con ordine estremo nell’esecuzione di cori e coreografie, e con migliaia di supporters rigorosamente in giacca e cravatta. Tutto molto pulito e roboante, ma col costante olezzo di qualcosa di poco spontaneo e in fin dei conti finto. La naturalezza che di solito accompagna il pallone qui pare non esserci, ma nemmeno il fastidioso tintinnio dei soldi che girano attorno ai match in Europa. E’ un’altra dimensione ancora, più imponente e pomposa, che a qualcuno può apparire pacchiana. Forse è solo l’occhio scettico dell’osservatore occidentale (fin troppo facile il paragone con gli stadi sotto i regimi degli anni Venti e Trenta), forse è invece la ragionevole attesa calcistica di una città per una partita dai mille significati, tradotta nei canti scanditi all’unisono dagli studenti delle università locali e nelle ovazioni oltre misura per le atlete di casa.

Embed from Getty Images

Finirà 1-1. Ma almeno se le sono date in campo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...