L’aiuto del Papa per sciogliere la “maledizione di Mayo”

 

Schermata 2018-08-26 alle 15.08.08.pngNon è certo la cosa più importante che ha fatto Papa Francesco nel suo viaggio in Irlanda, ma il video della firma di Bergoglio sulla divisa della squadra di calcio gaelico di Mayo sta facendo il giro del Paese. Basterà per sciogliere quella maledizione che attanaglia la contea dal 1951, ci si chiede ironicamente? La risposta ci sarà forse solo a partire dal prossimo anno, dato che la finale 2018 dell’All-Ireland Championship (in programma il prossimo 2 settembre) vedrà in campo Dublin e Tyrone, con la squadra verde-rossa già stata eliminata.

Audrey Elliott, la donna che lavora al West Ireland Airport dove il Papa è transitato oggi per raggiungere il santuario di Knock, mostra con orgoglio la maglia autografata da Francesco, dice che sarebbe bello metterla all’asta per raccogliere fondi per una charity del terminal, ma soprattutto non nasconde di aver avvicinato il Pontefice proprio allo scopo di mettere fine a quella terribile condanna. «Io sono di Sligo, ma sono stufa di sentire sempre le donne sedute ai tavoli lamentarsi che Mayo non vince», ha raccontato ai giornali. Così si è fatta coraggio, ha preso la maglia e, sotto il diluvio, l’ha mostrata a Bergoglio, che con un sorriso – forse senza neanche sapere di quella strana storia – l’ha firmata.

 

Era il 1951 quando Mayo vinse l’ultimo titolo di calcio gaelico, battendo in finale Meath. E’ qui che nacque la maledizione: per far festa, i ragazzi vennero portata in trionfo su un pullman per in tutta la contea, sfilando con grande piacere verso i confini degli odiati “vicini di casa” di Galway. Ma passando per il piccolo paese di Foxford incrociarono un funerale. Gli schiamazzi dei calciatori in festa non piacquero al sacerdote del paese, che lanciò loro una maledizione: «Finché tutti voi sarete in vita, Mayo non vincerà più nulla». Di quella squadra, attualmente, sono rimasti in vita solo due giocatori, che giurano che tutto ciò sia soltanto una storiella. Lo stesso parroco di Foxford aveva raccontato, anni fa, di aver cercato quel funerale nei registri parrocchiali, senza però trovarvi traccia. I segni di quella maledizione, invece, paiono estremamente evidenti, dato che dal 1951 a oggi Mayo non ha più vinto una sola volta il campionato, nonostante abbia giocato ben 11 finali (replay compresi). Si è tentato di tutto: benedizioni, pellegrinaggi, novene… Ora pure il Papa. Basterà per chiudere una delle più incredibili leggende sportive?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...