Calcio ed etnie. “Les Bleus” è il film che riesce a farti stare simpatici i francesi

documentaire-les-bleus-une-autre-histoire-de-france-770x375.jpg

«L’ultima volta che ci fu tanta gente sugli Champs-Elysees fu dopo la Seconda Guerra Mondiale. Dopo la Seconda Guerra Mondiale!». Lo ripete due volte Youri Djorkaeff, e sono passati ormai vent’anni. Ancora non ci crede quando ripensa a quanto accadde all’indomani del successo della Nazionale francese nel Mondiale casalingo del ’98. Un popolo impazzito per il calcio e per la sua squadra dall’anima “black-blanc-beur” (nero bianco e arabo), formula che negli anni, però, diventerà quasi un’ossessione, un mantra che nel docufilm “Les Bleus – Une autre histoire de la France” (disponibile su Netflix) torna a galla con frequenza nel ripercorrere i due decenni che hanno fatto seguito a quel clamoroso successo. La pellicola è stata prodotta nel 2016, all’indomani del boccone amaro che fu l’Europeo perso in finale col Portogallo, ma è facile rintracciarvi l’humus che ha portato al successo dello scorso luglio al Mondiale di Russia.

Continua a leggere “Calcio ed etnie. “Les Bleus” è il film che riesce a farti stare simpatici i francesi”