Chi sale sul carro di Balotelli riconosce in silenzio cosa comanda nel calcio

Grazie Mario, perché alla fine li hai fatti tacere. Zitti e mosca, tutti a casa. E non parlo solo dei tedeschi: vedere la perfezione del calcio teutonico incrinarsi inesorabile di fronte al tuo bolide del 2-0 è stata una grande goduria che ha fatto riflettere. Proprio tu hai mandato al tappeto quell’austera eccellenza, tu che sei così imperfetto, così criticato, così sopra le righe. Continua a leggere “Chi sale sul carro di Balotelli riconosce in silenzio cosa comanda nel calcio”

Dopo un cucchiaio così non vuoi dargli il Pallone d’Oro?

L’occhio fisso a mezz’asta è traditore, e nasconde un’attenzione a ogni zona di gioco fuori dal comune. Andrea Pirlo è così: innervosisce quasi per quel modo che ha d’incedere a metà campo, testa alta, quasi spensierata, leggero ma mai evanescente. Ti aspetteresti che da un momento all’altro perda il pallone, arrivi qualcuno più grosso di lui e glielo soffi in un istante. Invece no, la sfera non si allontana mai dai suoi piedi, se non per inventare la miglior pubblicità che il calcio possa desiderare, illuminando compagni di squadra in qualsiasi zona del rettangolo verde, con intuizioni che traboccano in vera e propria arte poetica. Continua a leggere “Dopo un cucchiaio così non vuoi dargli il Pallone d’Oro?”

Rocky road to Poland. L’amore per la “Trapattoni’s army” diventa folk

Mentre l’Inghilterra si prepara all’avventura degli Europei annunciando il nuovo ct Hodgson, in Irlanda il clima con cui si aspetta la trasferta in Polonia è decisamente più rilassato. La Green Army manca dalla competizione da 24 anni, ed è già un successo la qualificazione ottenuta. La vittoria contro l’Estonia dello scorso febbraio negli spareggi è stata applaudita a furor di popolo, con tanti complimenti al ct Trapattoni: in un paese dove il calcio tante volte è relegato a sport minore (per quella sua origine troppo english), il grande Giuanha avuto il merito di portarlo nelle case di tanti irlandesi. Un popolo che, orgogliosamente amante di qualsiasi cosa tenga alto il nome della loro nazione, si è affezionato in un attimo allo stile del Trap. Continua a leggere “Rocky road to Poland. L’amore per la “Trapattoni’s army” diventa folk”

I ragazzotti di Pearce: già maturi per l’Europeo?

Che la Nazionale inglese non se la passi bene non è notizia di oggi: le difficoltà nel qualificarsi agli Europei e l’affair-Capello sono solo due degli ostacoli con cui negli ultimi mesi Londra si è dovuta scontrare. Stasera andrà in scena la tanto attesa amichevole contro l’Olanda, prima (e probabilmente unica) da allenatore per Stuart Pearce, e a scorrere le probabili formazioni sembra che di problema se ne presenti un altro: l’attacco.
Sabato si è infortunato gravemente Darren Bent, uno dei nomi di spessore dei Tre Leoni degli ultimi tempi: la punta dell’Aston Villa (16 reti quest’anno) starà fuori tre mesi, probabile quindi la sua assenza in Polonia e Ucraina. Stasera mancherà anche Rooney, per un’infiammazione alla gola: sicuramente lui agli Europei ci sarà, anche se dovrà saltare le prime due gare per squalifica. Continua a leggere “I ragazzotti di Pearce: già maturi per l’Europeo?”

Anteprima – Su Twitter le nuove maglie dell’Inghilterra per Euro 2012

Niente sfilate, niente siparietti, niente calciatori simil-modelli che passeggiano finti su passerelle attorniati da fotografi: l’anteprima della maglia della Nazionale inglese per gli Europei 2012 è stata svelata su Twitter. Ieri infatti, Joey Barton, centrocampista del QPR, ha twittato una sua foto con la nuova divisa, suscitando l’interesse dei suoi tanti fan, più di un milione e 200mila, e anticipando effettivamente l’anteprima ufficiale, prevista per il 29 febbraio prossimo nel match amichevole contro l’Olanda. Continua a leggere “Anteprima – Su Twitter le nuove maglie dell’Inghilterra per Euro 2012”