Le critiche di Belfast allo stemma dell’Irlanda

2016-03-03_new_17351365_I3

La nuova maglia irlandese in vista degli Europei divide, e se lo stemma disegnato per le amichevoli pasquali della squadra di Martin O’Neill passa quasi inosservato a Dublino, a Belfast monta la rabbia di alcuni giornali. Il badge infatti celebra il centenario della Easter Rising, la rivolta di Pasqua che nel 1916 rappresentò il primo tentativo irlandese di rendersi indipendente dalla Gran Bretagna, soppressa nel sangue dopo pochi giorni. Un evento che nella Repubblica irlandese si preparano a ricordare da mesi, scegliendo di coinvolgere pure il calcio con un semplice riferimento alle date: 1916-2016.

Continua a leggere “Le critiche di Belfast allo stemma dell’Irlanda”

Rocky road to Poland. L’amore per la “Trapattoni’s army” diventa folk

Mentre l’Inghilterra si prepara all’avventura degli Europei annunciando il nuovo ct Hodgson, in Irlanda il clima con cui si aspetta la trasferta in Polonia è decisamente più rilassato. La Green Army manca dalla competizione da 24 anni, ed è già un successo la qualificazione ottenuta. La vittoria contro l’Estonia dello scorso febbraio negli spareggi è stata applaudita a furor di popolo, con tanti complimenti al ct Trapattoni: in un paese dove il calcio tante volte è relegato a sport minore (per quella sua origine troppo english), il grande Giuanha avuto il merito di portarlo nelle case di tanti irlandesi. Un popolo che, orgogliosamente amante di qualsiasi cosa tenga alto il nome della loro nazione, si è affezionato in un attimo allo stile del Trap. Continua a leggere “Rocky road to Poland. L’amore per la “Trapattoni’s army” diventa folk”