Souness e quella bandiera in mezzo al campo: follie al derby di Istanbul

ulubatlı-souness_343889

Pardew e la testata al giocatore dell’Hull: ormai basta un gesto sopra le righe per parlare di provocazione, e dare enfasi eccessiva a qualsiasi stupidaggine ci tocca vedere in panchina. E così l’allenatore del Newcastle rischia di passare da una giusta squalifica a un’esagerata diffida fino alla fine della stagione. E quel termine è sempre lì, istigazione, quasi il suo repentino movimento della testa avesse fatto insorgere chissà quali orde di tifosi. Continua a leggere “Souness e quella bandiera in mezzo al campo: follie al derby di Istanbul”

Il tifoso del Newcastle con la maglia del Sunderland. In ricordo del padre

BhufFoAIMAAIgUz

Ha chiesto di rimanere anonimo, ovviamente, prima che i suoi compagni di tifo del Newcastle non gli perdonassero più quello scatto fatto questa mattina fuori da Wembley, con addosso i colori dei rivali del Sunderland. Non serve però dare un nome all’immagine di questo tifoso, ma basta leggere cosa c’è scritto sulle spalle di quella divisa portata con un filo di imbarazzo per capire il valore di questa foto: “4 you dad”.

Continua a leggere “Il tifoso del Newcastle con la maglia del Sunderland. In ricordo del padre”

Touré vale 11 milioni l’anno. E col Newcastle si è visto perché

Segna poco, ma fa i gol pesanti. È un nome poco echeggiante, che ama stare lontano da voci di mercato e rumors extra-calcistici, ma a guardare la classifica dei giocatori più pagati al mondo, il suo portafoglio è il quinto in classifica, e tra gli inglesi ha davanti solo Wayne Rooney. E a vedere le due reti con cui Yaya Touré ha regalato la vittoria di ieri al Manchester City sul Newcastle capisci che quei soldi l’ivoriano li vale tutti.

11 milioni di euro è il suo ingaggio annuale. Guadagnano meno di lui tutti i vari bomber di casa Mancini, come Aguero, Dzeko, Tevez, Balotelli… Un dato singolare, che stride a pensare che – va detto – Touré non si contraddistingue neanche per le capacità realizzative sottorete: il suo bottino di 12 gol in 2 anni coi Citizens è buono, ma non eccelso per chi come lui ha doti da trequartista. Continua a leggere “Touré vale 11 milioni l’anno. E col Newcastle si è visto perché”

Mancio attento. Questo Newcastle sa volare. Ecco perché

Se la vittoria del City sullo United ha spostato gli equilibri della Premier verso la sponda azzurra di Manchester, gli uomini di Mancini dovranno aspettare ancora per fare festa. Davanti a loro ci sono infatti ancora due giornate decisamente impegnative, specie il match di domenica prossima, che vedrà i Citizens affrontare una delle squadre più in forma del momento: il Newcastle. In riva al Tyne si fa festa. Da anni l’Europa non butta più l’occhio di qua: le ultime primavere piovose hanno infradiciato troppo le jersey bianconere, che nel 2009 sono dovute passare pure dalle lavanderie della Championship. Ma gli ultimi risultati, culminati nel brillante 2-0 di ieri sera al Chelsea di Di Matteo, sono state la ciliegina sulla torta di questa stagione, che già tante soddisfazioni ha regalato ai ragazzi di Alan Pardew. Per carità, la squadra era stata costruita bene, con ottimi giocatori in ogni reparto. Ma nessuno si aspettava di poter stare così a lungo tra le grandi della Premier, davanti a club come Chelsea e Liverpool, e giocandosi l’accesso alla Champions League con Arsenal e Tottenham. Continua a leggere “Mancio attento. Questo Newcastle sa volare. Ecco perché”

Tra Newcastle e Sunderland è derby (e guerra) dal Seicento

Due città, due fiumi: in mezzo poco più di dieci miglia. Siamo nel nord est dell’Inghilterra. Da una parte il Tyne, dall’altro il Wear, a bagnare due centri rivali da sempre: Newcastle e Sunderland. Benvenuti al Tyne-Wear Derby: uno dei conflitti calcistici più antichi di sempre. Domenica le due squadre saranno contro: al St. James Park i bianconeri d’Inghilterra andranno in cerca della vittoria, per confermarsi ai piani alti della Premier e continuare a credere all’accesso in Europa, mentre i Black Cats tenteranno di fare uno sgambetto ai rivali di sempre, in una stagione tutto sommato tranquilla e in cui hanno ormai poco da chiedere. Continua a leggere “Tra Newcastle e Sunderland è derby (e guerra) dal Seicento”