Quanto ci manca Maurizio Mosca

CeTgVNWWwAA1Xlj.jpg

«Ho cercato di spargere allegria tra la gente». Se 7 anni dopo la scomparsa di Maurizio Mosca i video dei suoi siparietti occupano ancora decine di pagine Facebook, l’epitaffio iscritto sulla tomba del giornalista milanese è il pronostico più azzeccato che potesse regalare il suo pendolino. Non che ne azzeccasse molti quando era in vita (uno almeno bisogna riconoscerglielo: Argentina-Camerun 0-1 ai Mondiali di Italia ’90, di cui si è sempre vantato), ma erano comunque pennellate del suo straordinario talento che gli sono sempre state concesse. Lui li faceva comunque, anche se la settimana prima non ci aveva preso. E nessuno, né telespettatori né altri giornalisti, osava contestargli l’esito erroneo vaticinato sette giorni prima.

Continua a leggere “Quanto ci manca Maurizio Mosca”