“It always ends in penalties… It always ends in tears”

“Penalty obsession”. Ne sono certi ormai da tempo in Inghilterra: la Nazionale inglese è letteralmente negata per i tiri dagli 11 metri e la sconfitta patita ieri contro l’Italia ne è stata l’ennesima riprova. Oggi i giornali non parlano di altro: la pessima prova della squadra di Hodgson (mai effettivamente pericolosa contro gli Azzurri, interprete di una partita tutta catenaccio e ripartenze) passa in secondo piano dopo che, per l’ennesima volta, la lotteria dei rigori ha voltato le spalle agli inglesi. Continua a leggere ““It always ends in penalties… It always ends in tears””

VERSO GLI EUROPEI – Un imprevisto chiamato Turchia

Alla fine hanno perso, fulminati proprio nei minuti finali. Quegli stessi minuti finali che nei tre match precedenti avevano regalato alla Turchia una cammino europeo che più emozionante di così non si poteva immaginare. A Euro 2008 l’imprevedibilità veste la maglia biancorossa della nazionale di Fatih Terim, che riesce ad arrivare fino alle semifinali vincendo tre match, uno dietro l’altro, grazie a reti ottenute nel recupero. Svizzera, Repubblica Ceca e Croazia sono in serie le vittime della furia turca, tanto battagliera quanto fortunata. È una squadra giovane, abile nel trovare un ricambio dopo il pensionamento dei vari Hakan Sukur, Okan, Umit che 8 anni prima erano riusciti ad arrivare fino ai quarti di finale del Campionato Europeo. Ora i nuovi talenti sono Arda Turan, Nihat, Semih Senturk, Sabri Sarioglu… Continua a leggere “VERSO GLI EUROPEI – Un imprevisto chiamato Turchia”

Quel filo che unisce Messi e l’Apoel

Che gli ultimi capitoli della storia del calcio fossero costantemente dominati dal nome di Messi, non è certo notizia di oggi. Ieri sera però, il piccolo folletto di Barcellona ha voluto continuare a stupire: nella partita contro il Bayer Leverkusen ha segnato un nuovo record, diventando l’unico giocatore ad aver messo a segno cinque gol in una sola partita di Champions League. Inutile soffermarsi un’altra volta sulla straordinarietà di questo atleta, la sua classe, i suoi numeri… Tutto diventa ancora più interessante ricordandoci, una volta in più, della sua infanzia: la scoperta di un’insufficienza ormonale che rallentava la crescita del suo fisico, la difficoltà nel trovare un club capace di coprire le spese economiche per curarlo da questo male… Continua a leggere “Quel filo che unisce Messi e l’Apoel”

Più umani di una sconfitta, più eroici di una vittoria: i rigori dei cugini Gerrard

«Mi spiace tanto, Anthony». Per un attimo Steven interrompe i suoi festeggiamenti e si avvicina al cugino. Con le mani gli prende il volto: un gesto di affetto, nel tentativo di consolarlo. Entrambi hanno sbagliato un rigore, in questa beffarda finale di Carling Cup. I due cugini Gerrard, uno di fronte all’altro, uniti da questo comune errore. Seppur con esiti opposti…
Steven è il più vecchio dei due, oltre ad essere il più famoso e il più titolato: gioca in un top club come il Liverpool, ha infiammato tutti gli stadi più importanti d’Europa, e dalla sua ha anche una Coppa Uefa e una Champions. Che vuoi che sia per uno come lui un errore dal dischetto in una finale di Carling Cup? Continua a leggere “Più umani di una sconfitta, più eroici di una vittoria: i rigori dei cugini Gerrard”