Se non avesse Hodgson, l’Inghilterra sarebbe più prevedibile dell’Italia

Il cammino dell’Italia agli Europei metterà sulla strada degli uomini di Prandelli la Nazionale inglese, vincitrice del girone D. Ad essere un po’ critici, ma neanche troppo, la sfida di domenica sera si preannuncia interessante, mettendo di fronte due squadre non di certo in piena salute. Del gioco tutt’altro che spumeggiante degli Azzurri si parla all’infinito sui nostri giornali, mentre la vittoria di ieri sera dei Three Lions contro l’Ucraina è giunta dopo una partita combattuta, emblema di una squadra infiacchita dalle tante assenze e priva di un vero leader di gioco (un’impressione che, peraltro, era stata offerta anche dal noioso pareggio contro la Francia e dalla vittoria contro la Svezia). Insomma, l’Inghilterra non macina un grande gioco, eppure riesce a vincere, e in questo merita una nota di lode il tecnico Roy Hodgson, un allenatore arrivato poco più di un mese fa tra le perplessità di tanti (ammetto anche mie), ma che in silenzio è stato capace di far ragionare la squadra. Continua a leggere “Se non avesse Hodgson, l’Inghilterra sarebbe più prevedibile dell’Italia”

La Premier compie 20 anni. E dà gli oscar ai suoi protagonisti

C’è l’eurogol che s’inventò Wazza Rooney un anno fa, quando decise che il suo Manchester doveva vincere il derby con una rovesciata perfetta. Poi la perla di Dennis Bergkamp, che in un fazzoletto di campo fece venire il torcicollo ai difensori del Newcastle. E ancora, il numero con Henry stese lo United nel 2001, un tiro che neanche a provarlo alla Play Station dieci volte ti riesce uguale. La Premier festeggia 20 anni di vita, e lo fa celebrando i momenti più emozionanti di questa breve ma intensa storia, tramite un sondaggio sul suo sito web.

Gli oscar del calcio inglese passano quindi dai clic dei suoi tifosi, che possono votare, fino al 15 maggio, le gesta più belle di questi anni, divise in varie categorie. Continua a leggere “La Premier compie 20 anni. E dà gli oscar ai suoi protagonisti”

I ragazzotti di Pearce: già maturi per l’Europeo?

Che la Nazionale inglese non se la passi bene non è notizia di oggi: le difficoltà nel qualificarsi agli Europei e l’affair-Capello sono solo due degli ostacoli con cui negli ultimi mesi Londra si è dovuta scontrare. Stasera andrà in scena la tanto attesa amichevole contro l’Olanda, prima (e probabilmente unica) da allenatore per Stuart Pearce, e a scorrere le probabili formazioni sembra che di problema se ne presenti un altro: l’attacco.
Sabato si è infortunato gravemente Darren Bent, uno dei nomi di spessore dei Tre Leoni degli ultimi tempi: la punta dell’Aston Villa (16 reti quest’anno) starà fuori tre mesi, probabile quindi la sua assenza in Polonia e Ucraina. Stasera mancherà anche Rooney, per un’infiammazione alla gola: sicuramente lui agli Europei ci sarà, anche se dovrà saltare le prime due gare per squalifica. Continua a leggere “I ragazzotti di Pearce: già maturi per l’Europeo?”