60 anni fa gli inglesi andarono a lezione dall’Ungheria. Un 3-6 che fece la storia

PA-480956-1024x763

Pallone e storia del Novecento, tradizioni sportive e attualità politica. Era stato battezzato il “Match del secolo” quello che Inghilterra e Ungheria giocarono esattamente sessant’anni fa a Wembley, davanti a quasi 120mila persone. E c’era un motivo chiaro per dargli tutto quello spolvero: i Three Lions aprivano le porte di casa, una nazione che aveva creato quello sport oramai divenuto quasi sacro e che nei pochi incroci che si era concessa con le rappresentative del continente non aveva mai perso. Indomabili in casa, avevano contro l’Ungheria di Puskas, i Magical Magyars, da tre anni imbattuti (24 vittorie di fila) e reduci dalla vittoria al torneo olimpico di Helsinki ’52. Aveva ragione chi si aspettava che il match passasse alla storia. Ma la storia si scrisse nel modo meno sperato dagli inglesi: persero 6-3, una sconfitta che affondò un colpo decisivo al conservatorismo calcistico del pallone di Sua Maestà, ancora arenato su schemi e tattiche d’allenamento vecchie. Continua a leggere “60 anni fa gli inglesi andarono a lezione dall’Ungheria. Un 3-6 che fece la storia”