Wolves, il tifoso con lo stemma sbagliato: «Ma il mondo è migliore se visto al contrario»

usd_2845155b

Era convinto di aver fatto l’affare nell’acquistare una maglia della sua squadra del cuore, i Wolves, dal sito internet del club, dove era venduta a metà prezzo. Ma quando Richard Ghough ha  indossato la divisa arancione dei Lupi di Wolverhamtpon è rimasto alquanto contrariato nel vedere che, sembra per un errore di produzione, lo stemma della squadra era stato cucito al contrario sopra al petto. Continua a leggere “Wolves, il tifoso con lo stemma sbagliato: «Ma il mondo è migliore se visto al contrario»”

Eterna invidia per il tifo irlandese. Ma ogni mitizzazione lo svuota della sua orgogliosa origine

Dal sito Contropiede.net, leggo e pubblico questo bel pezzo che fa un po’ di chiarezza sui tifosi irlandesi agli Europei.

L’immagine dei tifosi irlandesi che saltano abbracciati, spalle al campo, dopo il nono schiaffo preso in questo Europeo (3+4+2) è una delle scene più belle che, a mio avviso sia stata promossa da questa competizione. Si parla tanto di questo torneo come della festa del calcio, fotografando tifosi di squadre opposte uniti in retorici siparietti, “Ole” che partono e muoiono all’istante, facce ridicolmente dipinte. Che abisso tra queste formali icone dello “sport che unisce i popoli” e quelle curve orgogliosamente legate alla propria terra, fiere di intonare le proprie canzoni e di sventolare in faccia a tutti il proprio essere superiori nonostante quanto stava succedendo in campo. Continua a leggere “Eterna invidia per il tifo irlandese. Ma ogni mitizzazione lo svuota della sua orgogliosa origine”